Il fumo e smettere di fumare


Generale o Altro | Medicina Generale | Il fumo e smettere di fumare (Disease)


Smettere di fumare provoca una serie di disturbi legati all’astinenza entro 24 ore: ansia agitazione, irritabilità, difficoltà di concentrazione, disturbi del sonno, nausea e talvolta mal di testa e la voglia di masticare qualcosa. Molte persone non riescono a disintossicarsi senza alcun aiuto, per aiutare quete persone esiste anche la terapia dell’ agopuntura.

Cause e fattori di rischio

Il disagio è causato da dipendenza da nicotina. In molti casi, si richiede di sostituire la nicotina.

Diagnosi e trattamento

Può essere trattato con la somministrazione di cerotti che rilasciano lentamente la nicotina o gomme da masticare (chewing gum) contenenti diverse concentrazioni di nicotina. Lo scopo di assumere questi farmaci è quello di aiutare i pazienti a battere le voglie riducendo gradualmente la quantità di nicotina rilasciata, per completare la riabilitazione.

I cerotti sono medicazioni che aderiscono alla pelle, hanno dimensioni proporzionali alla dose di nicotina. Grazie al cerotto transdermico la nicotina entra nella circolazione sanguigna e agisce sul sistema nervoso, consentendo al fumatore di non avere sintomi . La nicotina nel sangue passa attraverso la saliva. La gomma da masticare viene utilizzata ogni volta che cè un bisogno di fumare, ma perde la sua efficacia dopo 30 minuti di masticazione. Bisogna consumare un numero limitato di pezzi di gomma al giorno per evitare il sovradosaggio. Altri metodi per smettere di fumare sono orientati nel migliorare la motivazione del paziente. Lagopuntura consiste nellinserire aghi in punti specifici sulla superficie del corpo, la durata è di 20 a 40 minuti. Può causare la scomparsa di voglie provocando una certa antipatia alla sigaretta. Il trattamento dura tre settimane e comprende 1-5 sessioni ogni settimana. Ci sono anche le riunione in gruppi costituiti da fumatori che vogliono smettere di fumare in presenza di medici.

...