Attacco ischemico transitorio


Testa | Neurologia | Attacco ischemico transitorio (Disease)


Un TIA è un segno che può annunciare un altro sintomo più grave.

Cause e fattori di rischio

La causa più comune di ictus è rappresentato da coaguli di sangue che bloccano il flusso di sangue al cervello. I coaguli di sangue si possono formare vari motivi. Un coagulo di sangue si può formare nell’arteria che fornisce il cervello. In genere sono le arterie sensibili ha mostrare laccumulo di placca sulle pareti a causa del processo dell’aterosclerosi. Altre cause dei danni alle pareti dei vasi sanguigni nel cervello sono lipertensione non ben curata o non trattata del tutto e il diabete.

Un coagulo di sangue si può anche formare in unaltra parte del corpo (spesso nella camera cardiaca) e con un migrazione intravascolare può raggiungere l’altezza di una arteria cerebrale che bloccandola parzialmente o completamente. Coaguli di sangue possono verificarsi: dopo un attacco di cuore (infarto del miocardio), a causa di altre malattie cardiache che interrompono il normale flusso di sangue al cuore, come disturbi del ritmo cardiaco (più comunemente fibrillazione atriale cronica), valvulopatia cardiaca e scompenso cardiaco . Inoltre, unarteria può essere parzialmente bloccata dalla placca, riducendo il flusso di sangue al cervello fino ad un livello critico, portando a sintomi ictus.

Diagnosi e trattamento

TIA si verifica quando il flusso di sangue a una parte del cervello è temporaneamente ridotto o bloccato (ostruzione parziale o totale), spesso a causa di un coagulo di sangue. Questa ostruzione produce sintomi simili a quelli di una corsa in salita, ma la differenza è che il flusso di sangue viene ripristinato in pochi minuti ed i sintomi scompaiono completamente. A differenza della corsa, però in questo caso l’ostruzione non si risolve, il flusso di sangue non viene ripristinato, e le lesioni cerebrali che si verificano sono definitive.

Diagnosi e trattamento

Sebbene eventi ischemici transitori sono temporanei e scompaiono completamente, il paziente richiede un esame medico per la diagnosi e il trattamento adeguati. Molti pazienti non sanno di aver avuto un ictus fino alla visita medica, quando il dottore in base a quanto riferito dal paziente è in grado di stabilire una diagnosi.

...