Lesione traumatica del nervo


Generale o Altro | Medicina Generale | Lesione traumatica del nervo (Disease)




Considerando che i nervi principali che controllano la forza e la sensibilità sono presenti in tutto il corpo, un trauma può danneggiare queste strutture. Le lesione del nervo provocano dolore, debolezza e intorpidimento. Anche se c’è un po’ di recupero spontaneo molti altri hanno bisogno di cure.

Ad esempio, se un nervo viene tagliato, o ha un eccessivo tessuto cicatriziale o compressione del nervo danneggiato, il recupero non può essere possibile senza intervento chirurgico. Le eesioni nervose possono essere classificati come transections taglienti, transections smussati, e incerti.

Cause e fattori di rischio

Le lesioni sono classificati in tre tipi: -neurale praxia (funzionale trasmissione nervosa interrupt, remittente solito perfetto), intratecale interruzione anatomica delle strutture assonali e mieliniche, che richiedono al nervo un recupero molto più lungo e neurotmezis (interruzione completa delle strutture nervose, che richiedono continuità chirurgica ).

Diagnosi e trattamento

La chirurgia è sia diagnostica che terapeutica. Il nervo viene ispezionato sia con un microscopio e un test elettrico. I nervi recisi vengono riparati. I nervi tagliati, ma che non hanno cicatrici sono riparati, generalmente rimuovendo il segmento danneggiato e la sua sostituzione con un innesto nervoso (vedere sezione tecnologie e tecniche disponibili). Se la funzione elettrica è presente, il nervo è tolto dal tessuto cicatriziale per consentire un ulteriore recupero. La chirurgia ottimizza solo la situazione anatomica in modo che la rigenerazione del nervo può verificarsi. Pertanto, immediatamente dopo lintervento il deficit neurologico rimane attivo e solamente dopo con molta calma nel giro di 3 a 12 mesi si ritorna a muoversi quasi come prima, a seconda del nervo riparato.

La rigenerazione del nervo non è perfetta, alcuni pazienti hanno solo un recupero parziale,o addirittura inesistente . Alcuni nervi recuperano meglio di altri. Ad esempio, i nervi radiale e tibiale recuperano eccezionalmente bene, mentre i nervi peroneale e ulnare no. Inoltre, poiché la distanza tra la lesione e il muscolo o pelle per essere re innervato si aumenta la probabilità di un buon recupero. Pertanto, le lesioni nervose alla braccia e delle gambe sono più problematici. Il dolore neuropatico di solito si risolve con la reinnervazione , ma ancora una volta, questo può richiedere molti mesi. La possibilità di recupero neurologico dipende anche dai tempi della chirurgia: prima un nervo viene riparato, meglio è. Il solito tempismo della chirurgia è di 3 a 6 mesi per lesioni incerte. Se si attende più di un anno, le possibilità di recupero sono ridotte al minimo.

...