Angina (attacco di cuore prima di dolore al petto)


Petto | Cardiologia | Angina (attacco di cuore prima di dolore al petto) (Disease)




Il termine angina instabile è stato impiegato tre decenni fa ed è lo status intermedio tra infarto del miocardio e langina cronica stabile. Langina instabile è sinonimo della sindrome intermedia di un attacco di cuore semi lieve. Lincidenza di angina instabile è in aumento e sono state diagnosticate circa un milione di casi.

Cause e fattori di rischio

Il rischio di morte di un’ infarto miocardico si verificano quando si presentano diverse variabili cliniche. Gli studi dimostrano che lincidenza di morte nella prima settimana dopo il ricovero è del 4% e lincidenza di infarto miocardico è del 10%. I fattori prognostici negativi sono: tamburo del segmento ST, vecchiaia, disfunzione ventricolare sinistra e lestensione della malattia.

Le donne con angina instabile sono anziane e presentano anche un aumento della prevalenza di ipertensione, diabete, insufficienza cardiaca congestizia e una storia familiare di malattie cardiache e sono visibilmente maggiori rispetto agli uomini. Gli uomini manifestano una incidenza dell’ infarto miocardico e rivascolarizzazione.

Le cause di angina instabile sono : un accumulo di placca che ostruire parzialmente o completamente un ramo coronarico principale, anemia grave, ipertensione e insufficienza cardiaca congestizia. Il dolore dell’angina stabile a differenza dell’angina instabile si verifica: spesso a riposo, di notte, con un minimo di attività fisica. La forma più grave e più lunga può durare fino a 30 minuti e se non si trae sollievo dal riposo o dalla nitroglicerina potrebbe essere un campanello d’allarme per un probabile futuro attacco di cuore.

Diagnosi e trattamento

Per le persone con angina instabile esistono diverse i opzioni terapeutiche per prevenire linsufficienza cardiaca. In oltre l’85% dei pazienti si effettua un trattamento di emergenza per stabilizzare i sintomi. Si può optare per un cateterismo, angioplastica o by-pass cardiaco. L’emergenza angioplastica e la chirurgia a cuore aperto sono necessarie nei pazienti che non rispondono ai cure sopracitate.

...