La febbre gialla (febbre emorragica)


Generale o Altro | Medicina Preventiva | La febbre gialla (febbre emorragica) (Disease)




La febbre gialla è una grave malattia infettiva tipicamente presente in Africa centrale e America tropicale (Amazzonia) e Sud America. Casi di febbre gialla si verificano più frequentemente nelle aree urbane (in particolare Africa occidentale).

Dopo una incubazione di 3-6 giorni, si mostrerà febbre alta e improvvisa, con congestione del viso, che diventa gonfio, e il dolore addominale e muscolare. La malattia può regredire spontaneamente dopo 3-4 giorni o peggiorare, determinando uno stato di shock con ipotermia, ittero e vomito, anuria (cessazione della produzione di urina), maggiore proteinuria (livelli anormalmente elevati di proteine nelle urine). Questi segni indicano un danno grave al fegato e ai reni che possono portare al coma e alla morte.

Cause e fattori di rischio

La febbre gialla è causata dal virus Amaril. Ci sono due modalità di trasmissione: da animali (in particolare primati) o accidentalmente, dagli animali alluomo (boschetto febbre) o dalle zanzare dei generi Haemagogus o Aedes (Aedes africanus, Aedes Simpson), personalmente (città febbre), attraverso i suoi Aedes aegypti.

E’ diffusa dalle zanzare e colpisce soprattutto i padroni di casa della giungla non umani, come le scimmie. Le persone che trascorrono il tempo nella giungla dove le zanzare e le scimmie infette vivono sono a rischio di contrarre la febbre gialla e possono essere responsabili di focolai . Le persone possono avere la febbre gialla urbana, se sono morsi da una zanzara Aedes aegypti, che in precedenza ha morso una scimmia infetta . Il rischio di una epidemia di febbre è più alta nelle zone della giungla che sono vicine alle zone più frequentate da zanzare e scimmie infette.

Diagnosi e trattamento

La diagnosi si basa su test sierologici (anticorpi ricerca del sangue).

Non vi è alcun trattamento diverso dal sintomatico: disidratazione, dialisi, trasfusioni. Il vaccino è solo una protezione efficace, la vaccinazione è obbligatoria in aree endemiche e proteggere per un periodo di almeno due anni.

Non ci sono farmaci efficaci contro il virus della febbre gialla. Il trattamento mira ad indebolire i sintomi. La febbre è ridotta dalla somministrazione di paracetamolo, non allaspirina o ibuprofene, che favorisce il sanguinamento. Bere molti liquidi è importante al fine di evitare la disidratazione.

...