Sindrome da stanchezza cronica


Testa | Neurologia | Sindrome da stanchezza cronica (Disease)


Sindrome da stanchezza cronica (CFS) è il nome più comune utilizzato per designare un disturbo molto debilitante definita dalla fatica persistente accompagnata da altri sintomi specifici. La stanchezza può peggiorare con lattività fisica o mentale, ma non migliora con il riposo.

Il sintomo principale della CFS è l’estrema stanchezza (affaticamento), che dura almeno 6 mesi, ed è abbastanza grave da impedirti di partecipare a talune attività. Altri sintomi includono: problemi di concentrazione, confusione, dolore alle articolazioni, mal di testa che si differenziano da quelli che hai avuto in passato, irritabilità, una leggera febbre, dolori muscolari, debolezza muscolare, mal di gola e linfonodi del collo o sotto le braccia.

Cause e fattori di rischio

La causa esatta della sindrome da stanchezza cronica (CFS) non è nota, ma può essere una combinazione di fattori che influenzano le persone che sono nati con una predisposizione per il disturbo. Alcune teorie suggeriscono CFS può essere dovuto a: infezioni virali come lEpstein-Barr virus o problemi al sistema umano da herpes virus 6 e virus leucemia mouse, infiammazione nel sistema nervoso, immunitario e squilibri ormonali. Età, malattie precedenti, stress, genetica e fattori ambientali possono svolgere un ruolo nello sviluppo di questa sindrome.

Le possibili complicanze della sindrome da fatica cronica comprendono: le assenze di lavoro depressione, isolamento sociale, le restrizioni di stile di vita e una maggiore.

Diagnosi e trattamento

Non ci sono anomalie di laboratorio caratteristici per diagnosticare la CFS, per cui test è utilizzato per escludere altre possibili cause .

Farmaci come le pillole antidepressive e il sonno vendono prescritti, anche la terapia per ridurre lo stress.

...