Tosse abuso di medicine


Gola | Medicina Generale | Tosse abuso di medicine (Disease)


DXM (lingrediente principale dell’ abuso prodotti per la tosse) i prodotti sono efficaci nel sopprimere la tosse e sono sicuri da usare se sono utilizzati come indicato in etichetta, non hanno effetti collaterali se usato in piccole dosi, in genere, da 10 a 20 dosi mg ogni quattro a sei ore, o 30 mg ogni sei-otto ore.

Se assunto in quantità maggiori invece, producono un DXM allucinazioni, la percezione distorta e tempo alterato e se preso con droga, anche altri di altri farmaci OTC, come il paracetamolo, la combinazione può causare danni al fegato, infarto, ictus o morte.

Gli effetti di DXM sono stati confrontati PCP (fenciclidina) e ketamina lanestetico. Tutti e tre sono chiamati sostanze dissociative: A dosi elevate, danno labusante la sensazione di non essere nel proprio corpo. DXM produce anche allucinazioni. Gli effetti possono durare fino a sei ore, ma che può variare, a seconda di quanto DXM è preso e quali altri farmaci o prodotti chimici sono presi insieme con DXM.

I sintomi più comuni di abuso sono: confusione, visione offuscata, vertigini, paranoia, sudorazione eccessiva, difficoltà di parola, nausea, vomito, debolezza, battito cardiaco rapido, torpore, convulsioni, morte.

Cause e fattori di rischio

Labuso di medicine sta diventando sempre più comune, soprattutto tra gli adolescenti. Informazioni su Internet consente ai consumatori di sapere quali farmaci sono più efficaci per la produzione di un alto e quanto di ingerire. Un ingrediente comune in molti medicinali per la tosse e il raffreddore è diventata una sostanza popolare per abusi da parte adolescenti, lingrediente principale è DXM destrometorfano. Questo farmaco è facilmente disponibile per lacquisto. L’abuso provoca allucinazioni, perdita di controllo motorio, e sensazioni, intossicazioni gravi possono portare alla morte.

Diagnosi e trattamento

Diversi esami vengono eseguiti in caso di abuso come la storia e gli esami fisici. Altri test saranno fatti per escludere altre possibili cause di alterazione dello stato mentale.

Il trattamento dipende dai sintomi e comprende: il sostegno ai segni vitali con fluidi per via endovenosa, impedendo al paziente di farsi del male, sedazione, e sequestro dei farmaci. Alcuni casi più gravi possono richiedere ventilazione artificiale con un tubo di respirazione.

...