Annegamento


Petto | Pneumologia | Annegamento (Disease)




Lannegamento è la morte per asfissia e per soffocamento causato da infiltrazione di acqua nei polmoni e provocando lassorbimento di ossigeno che porta a ipossia cerebrale. Esistono casi di sopravvivenza all’annegamento che comunque provoca linalazione dell’ acqua, questo può portare a gravi complicazioni secondarie, compresa la morte.

Il tasso di morte per annegamento è inferiore al numero di coloro che riportano lesioni cerebrali a seguito di un annegamento.

Cause e fattori di rischio

L’annegamento si verifica quando lacqua viene a contatto con la laringe (casella vocale).

Dopo un sussulto iniziale, segue un respiro volontario. Questo è seguito da spasmo della laringe e lo sviluppo di ipossiemia, o diminuzione dei livelli di ossigeno nel sangue.

La mancanza di ossigeno provoca lo stop del metabolismo aerobico e nel corpo si forma l’acidosi. Se non s’interviene rapidamente, la mancanza di ossigeno in combinazione con l’acido può portare a problemi seri al sistema di conduzione elettrica del cuore (arresto cardiaco) e la mancanza di sangue al cervello.

Con il declino della funzione del corpo, la laringe si rilassa e permettere allacqua di entrare nei polmoni. Tuttavia il 20% delle vittime di annegamento presentano un persistente spasmo della laringe, e lacqua non viene aspirata ( noto come annegamento a secco).

Una sopravvivenza sicura si ha dopo una prognosi di 24 ore dal salvataggio. Si stima che muoiono ogni anno per annegamento tra le 6. 000-8. 000 persone. Le cause più comuni di annegamento sono: assunzione di alcol, lesioni alla testa, tentato suicidio, cadute attraverso il ghiaccio sottile, capacità natatorie poveri, bambini lasciati incustoditi o cercando di salvare qualcuno che sta annegando.

Diagnosi e trattamento

I trattamenti saranno diversi a secondo della gravità delle lesioni e per il tempo in cui il paziente è stato sottacqua. Se la persona non respira una volta rimossa l’acqua è essenziale per la sopravvivenza la CPR. Fino ad un terzo dei pazienti coinvolti nell’annegamento hanno presentato in seguito danni celebrali moderati o gravi. .

Il trattamento in ospedale dipenderà dalle lesioni associate e dal tempo trascorso dal paziento sott’acqua. . Alcuni pazienti saranno in grado di tornare a casa dopo un periodo di osservazione, mentre altri avranno bisogno del ricovero in ospedale.

...