La disfagia (difficoltà a deglutire)


Gola | Gastroenterologia | La disfagia (difficoltà a deglutire) (Disease)




Disfagia, difficoltà a deglutire, comunemente associata a disturbi ostruttivi. I pazienti con disturbi da ostruzione come tumore esofageo o inferiore dellanello esofageo non sono in grado di deglutire i solidi, ma tollerare liquidi. Le persone con disturbi motori, come acalasia non sono in grado di deglutire né i solidi né i liquidi.

L’acalasia è una eccezione a schema abituale della disfagia dove la deglutizione di liquido tende a causare più difficoltà di deglutizione che dei solidi. Nell’acalasia, cè la distruzione dell’idiopatica di gangli parasimpatici del plesso Auerbach della sottomucosa dellesofago intero, che provoca restringimento funzionale dellesofago inferiore, e una insufficienza peristaltica per tutta la sua lunghezza.

Alcuni segni e sintomi di disfagia orofaringea comprendono difficoltà a controllare il cibo in bocca, incapacità di controllare il cibo o la saliva in bocca, tosse, soffocamento, polmonite frequente, perdita di peso inspiegabile, gorgogliante o voce bagnata dopo la deglutizione, rigurgito nasale , e la disfagia (denuncia paziente di difficoltà di deglutizione).

Cause e fattori di rischio

Alcuni pazienti hanno scarsa consapevolezza della loro disfagia, per cui la mancanza del sintomo non esclude una malattia di base. Quando la disfagia non è diagnosticata o non trattata, i pazienti sono ad alto rischio di aspirazione polmonare e di polmonite da aspirazione successiva secondaria di cibo o liquidi che vanno nella direzione sbagliata nei polmoni. Alcune persone presenti con aspirazione silente mostrano segni esteriori di aspirazione. La disfagia non diagnosticata può anche provocare disidratazione, malnutrizione e insufficienza renale.

Diagnosi e trattamento

Alla domanda su dove il cibo si blocca, i pazienti spesso puntano il dito al (collo) regione cervicale come sede dellostruzione. Il sito effettivo di ostruzione è sempre pari o inferiore al livello in cui viene percepito il livello di ostruzione.

Il trattamento della disfagia dipende dalla causa della disfagia. Una possibilità per sostenere i pazienti sia transitoriamente o a lungo termine finché la causa viene trovata e risolta può essere l’inserimento di un tubo di alimentazione. Il tubo di alimentazione può essere passato dal naso allo stomaco attraverso la parete addominale nello stomaco o nellintestino tenue. Una volta ripresa l’alimentazione orale, il tubo può essere rimosso.

...