Erisipela


Pelle | Dermatologia | Erisipela (Disease)




Erisipela è uninfezione che può verificarsi in qualsiasi parte della pelle compreso il viso, braccia, dita, gambe e piedi, ma tende a favorire le estremità. Il tessuto adiposo è più suscettibile alle infezioni, e le zone del viso in genere intorno agli occhi, le orecchie e le guance.

I pazienti di solito sviluppano sintomi tra cui febbre alta, tremori, brividi, stanchezza, mal di testa, vomito, e la malattia in generale entro 48 ore dallinfezione iniziale. La lesione cutanea eritematosa allarga rapidamente ed ha un bordo nettamente delimitata sollevato. Si presenta come una eruzione rossa, gonfia, calda, temprata e dolorosa,con la consistenza paragonabile a quella di una buccia darancia. Infezioni più gravi possono portare a vescicole, bolle, e petecchie, con necrosi cutanea possibile. I linfonodi possono essere gonfi, e linfedema possono verificarsi. Occasionalmente, si può vedere una striscia rossa estendersi al linfonodo.

Cause e fattori di rischio

Lerisipela è uninfezione causata dal batterio Streptococcus gruppo A che coinvolgono la pelle. Può colpire bambini e adulti. Un taglio nella pelle, problemi di drenaggio linfatico, ulcere della pelle e aumentano il rischio di infezione. 20% dei casi coinvolgere il viso.

Questa malattia è più comune tra gli anziani, neonati e bambini. Le persone con deficit immunitario, diabete, alcolismo, ulcerazioni della pelle, infezioni fungine e il drenaggio linfatico compromessa (ad esempio, dopo mastectomia, chirurgia pelvica, innesto di bypass) sono ad aumentato rischio.

Infezione ripetuta degli arti può portare a gonfiore cronico (linfadenite).

Diagnosi e trattamento

La terapia dipende dalla gravità della malattia. Alcuni pazienti possono essere trattati con antibiotici per via orale e in ambulatorio, mentre altri hanno bisogno di farmaci di monitoraggio e per via endovenosa. I farmaci comunemente usati sono: la penicillina, cephelexin (Keflex), azithromcin (Z-Pac), o eritromicina.

...