Lesioni alla testa


Testa | Neurologia | Lesioni alla testa (Disease)




Un trauma cranico è un termine ampio che descrive una vasta gamma di infortuni che si verificano al cuoio capelluto, cranio, cervello e vasi sottostanti il tessuto e sangue nella testa. Le lesioni alla testa sono anche lesione cerebrali, o traumi cerebrali (TBI), a seconda dellentità del trauma cranico.

Cause e fattori di rischio

I colpi alla testa più spesso causano lesioni cerebrali, è importante ricordare che il viso e la mascella si trovano nella parte anteriore della testa. Lesioni cerebrali possono anche essere associate a lesioni alle strutture. E anche importante notare che un trauma cranico non sempre significa che vi è anche una lesione cerebrale.

Le lesioni alla testa possono essere chiuse o aperte. Un trauma cranico penetrante si verifica quando un oggetto perfora il cranio e viola la dura madre. Le lesioni cerebrali possono essere diffuse, e si verificano su una vasta area, che si trova in una piccola zona specifica.

Se si verifica una emorragia intracranica, un ematoma allinterno del cranio può mettere pressione sul cervello. I tipi di emorragia intracranica sono subdurale, subaracnoidea, extradurale, ed ematoma intraparenchimale. La craniotomia è utilizzata in questi casi per ridurre la pressione sanguigna.

Se limpatto fa sì che si muova la testa, il pregiudizio può essere peggiorato, perché il cervello può rimbalzare allinterno del cranio provocando impatti aggiuntivi, o il cervello può rimanere relativamente fermo (per inerzia), ma essere colpito dal cranio in movimento (entrambi sono contrecoup lesioni).

Diagnosi e trattamento

La tomografia computerizzata (CT) è uno speciale tecnologia a raggi X in grado di produrre sottili immagini in sezione trasversale del cervello. La risonanza magnetica (MRI) usa un campo magnetico e onde radio per produrre immagini in sezione trasversale o 3-D dei tessuti molli. I medici raramente usano la risonanza magnetica nel corso delle valutazioni di emergenza per lesioni cerebrali traumatiche perché la procedura richiede troppo tempo per essere completata. Il dispositivo può essere utilizzato dopo che la condizione di una persona è stabilizzata.

L’assistenza di emergenza per i casi moderati a gravi si concentra sul fare in modo che la persona abbia l’ ossigeno adeguato , il mantenimento della pressione sanguigna e prevenire ogni ulteriore pregiudizio alla testa o al collo.

...