Sindrome del qt lungo (prolungamento intervallo)


Petto | Cardiologia | Sindrome del qt lungo (prolungamento intervallo) (Disease)


Le sindrome del QT lungo (LQTS) è una rara condizione cardiaca congenita in cui ritardata ripolarizzazione del cuore a seguito di un battito cardiaco aumenta il rischio di episodi di torsione di punta (TDP, una forma di aritmia che ha origine dai ventricoli). Questi episodi possono portare a palpitazioni, svenimenti e morte improvvisa a causa della fibrillazione ventricolare. Gli episodi può essere provocati da stimoli diversi, a seconda del sottotipo della condizione.

Cause e fattori di rischio

La condizione è così chiamata a causa dellì elettrocardiogramma (ECG / EKG), sul quale vi è un prolungamento dellintervallo QT. In alcuni individui il prolungamento dellintervallo QT si verifica solo dopo la somministrazione di alcuni farmaci. Quando contratto, il cuore genera un impulso elettrico che può essere registrato su un elettrocardiogramma (ECG), producendo un caratteristico percorso. I suoi componenti sono designati con le lettere: P, Q, R, S e T. intervallo QT rappresenta la ripolarizzazione ventricolare e tempo depolarizzazione.

Più di 50 farmaci, molti dei quali comuni, possono allungare lintervallo QT in persone altrimenti sane e causare una forma di sindrome del QT.

I farmaci che possono allungare lintervallo QT del ritmo cardiaco sconvolto includono alcuni antibiotici, antidepressivi, antistaminici, diuretici, farmaci cardiaci, farmaci che abbassano il colesterolo, farmaci per il diabete, così come alcuni farmaci antifungini e antipsicotici.

Diagnosi e trattamento

Il trattamento per la sindrome del QT lungo ereditaria può comportare farmaci, dispositivi medici, interventi chirurgici o modifiche dello stile di vita. Lobiettivo del trattamento è sia per evitare che il cuore batti fuori controllo o di prevenire la morte improvvisa. E spesso possibile eliminare il farmaco che induce la sindrome del QT lungo semplicemente cambiando farmaci, con la direzione del medico. Alcune persone, tuttavia, hanno bisogno di un trattamento aggiuntivo.

...