Avvelenamento da alcol metilico (metanolo)


Generale o Altro | Medicina d'emergenza | Avvelenamento da alcol metilico (metanolo) (Disease)


Il metanolo, noto anche come alcol metilico, nafta o spirito è una sostanza chimica con la formula CH3OH (spesso abbreviato MeOH). È il più semplice degli alcol, ed è volatile, incolore, liquido infiammabile con un odore caratteristico molto simile, ma leggermente più dolce, dell’etanolo (alcool potabile).

I sintomi di avvelenamento da metanolo di solito non appaiono fino al 12 a 24 ore dopo lingestione, quando i metaboliti tossici si sono accumulati. Le manifestazioni comprendono mal di testa, vertigini, nausea, vomito, disturbi vasomotori, depressione del sistema nervoso, e insufficienza respiratoria.

Cause e fattori di rischio

Il metanolo è estremamente velenoso. Non più di 2 cucchiai da tavola possono essere mortali per un bambino. Dai 2 a 8 cucchiai possono essere mortali per un adulto.

Si riportano disturbi della vista che variano da un lieve offuscamento alla cecità totale. I disturbi alla vista possono essere transitori, ma la cecità permanente può essere una conseguenza all’ intossicazione acuta. Le pupille sono dilatate e non reattive, e non vi è iperemia del disco ottico e edema retinico. Lacidosi è comunemente grave.

Diagnosi e trattamento

Nel trattamento dell intossicazione da alcol metilico si usa sottoporre il paziente a lavanda gastrica, solo però se presa entro le prime 2 ore dopo lingestione.

Il ritorno dell’acidosi è frequente dopo una correzione iniziale, devono essere somministrati gli alcali addizionali e un periodo di riposo. Non appena possibile è molto utile ottenere il livello di metanolo nel sangue .

...