Santicolinergici overdose


Generale o Altro | Medicina d'emergenza | Santicolinergici overdose (Disease)


La sindrome anticolinergica è costituita da pelle secca, ipertermia, sete, secchezza delle fauci, pupille dilatate, tachicardia, ritenzione urinaria, rallentato svuotamento gastrico, delirio e allucinazioni.

Cause e fattori di rischio

La maggior parte dei farmaci anticolinergici causano prevalentemente effetti sul SNC (delirio, sedazione, e di eccitazione), nonché gli effetti anticolinergici periferici. La sedazione è tutto ciò che serve. Al contrario, l’orphenadrine è un farmaco estremamente tossico con una mortalità. La morte può verificarsi entro poche ore dalla crisi, con depressione miocardica e aritmie. Una dose potenzialmente fatale è di circa 50 mg / kg, anche se vi è unampia variazione nella risposta.

Tutti questi farmaci bloccano i recettori muscarinici nel sistema nervoso autonomo e centrale. Inoltre, essi possono bloccare l’istamina (H1) . Il presunto meccanismo per gli effetti cardiaci dell’ Orphenadrine è il blocco di voltaggio dipendenti daicanali ionici. Questi farmaci sono tutti altamente liposolubili e hanno grandi volumi di distribuzione.

Diagnosi e trattamento

Il carbone attivo deve essere somministrato a tutti i pazienti che si presentavano entro 4 ore dalla ingestione di una dose eccessiva. I pazienti che hanno ingerito orfenadrina, che sono incoscienti dovrebbero avere l’intubazione elettiva.

...