Infezioni gravi (sepsi)


Generale o Altro | Medicina d'emergenza | Infezioni gravi (sepsi) (Disease)


Sepsi e setticemia fanno riferimento a un certo numero di condizioni patologiche causate da batteriemia. Nella pratica medica i termini sono utilizzati insieme per definire la stessa condizione, anche se più della metà dei pazienti con segni e sintomi di sepsi sono stati positivi.

I sintomi di sepsi sono spesso aspecifici e comprendono febbre, brividi, sintomi costituzionali e di stanchezza, malessere, ansia o confusione. Questi sintomi non sono patognomonici di infezione e hanno unampia varietà di condizioni infiammatorie non infettive. Può essere assente in caso di infezioni gravi, specialmente nei pazienti anziani.

Cause e fattori di rischio

La sepsi può essere una risposta ad infezioni causata da qualsiasi classe di microrganismi. L’invasione microbica del sangue, è essenziale per lo sviluppo di sepsi, diffusione locale o sistemica delle molecole che segnalano la presenza di microbi o tossine possono causare una risposta. Sindrome da risposta infiammatoria sistemica può avere una eziologia infettiva. Se linfezione si sospetta o accertata si dice che è un paziente con sepsi SIRS. La sepsi è una sindrome clinica che complica l’infezione ed è caratterizzata da infiammazione sistemica e lesioni a diffusione tissutale. In questa sindrome il tessuto è isolato da lesione primarie che montato segni di infiammazione, come vasodilatazione, aumentata permeabilità vascolare e micro accumulo dei leucociti. La compromissione della funzione degli organi può variare notevolmente da una disfunzione lieve fino alla rottura franca. Il termine insufficienza dorgano multipla è definito come una sindrome che sviluppa una disfunzione progressiva e potenzialmente reversibile fisiologica in due o più corpi attraverso una varietà di insulti, comprese sepsi.

I pazienti con difetti alla difesa sono a rischio elevato di sviluppare sepsi e insufficienza multipla degli organi. Le cause principali sono farmaci chemioterapici, neoplasie, gravi traumi, ustioni, insufficienza diabete, reni o al fegato, il supporto del ventilatore e cateterismo invasivo. Diversi studi clinici hanno dimostrato c’è una mortalità del 40-75% tra i pazienti con insufficienza dorgano multipla con sepsi. I fattori negativi di prognosi sono letà avanzata, linfezione con un organismo resistente, lo stato immunitario, inadeguato e carente stato nutrizionale. Lo sviluppo sequenziale dell’insufficienza multipla dorgano, nonostante le adeguate misure di sostegno e di terapia antimicrobica a una prognosi negativa.

Diagnosi e trattamento

Più è precoce, il trattamento aggressivo più aumentano le probabilità di sopravvivere . Le persone con sepsi grave richiedono un attento monitoraggio e trattamento in un reparto di terapia intensiva

dellospedale. Se si dispone di sepsi grave o shock settico, le misure di salvataggio sono necessari per stabilizzare la respirazione e la funzione del cuore. ...