Epilessia (convulsioni)


Testa | Neurologia | Epilessia (convulsioni) (Symptom)


Descrizione

L'epilessia è un disturbo del cervello in cui gruppi di cellule nervose, o neuroni, del cervello a volte mandano un segnale anomalo. I neuroni normalmente generano impulsi elettrochimici che agiscono su altri neuroni, ghiandole e muscoli per la produzione di pensieri umani, sentimenti e azioni.

L'epilessia è caratterizzata da un rischio a lungo termine di crisi ricorrenti. Tali disturbi possono presentarsi in un numero di modi diversi. I tipi di crisi sono organizzati in primo luogo a seconda che la fonte all'interno del cervello sia localizzata (crisi parziali o focali) o distribuita (crisi generalizzate). Crisi parziali sono ulteriormente divisi sulla misura in cui è interessata la coscienza. Se non è influenzata, allora è una crisi parziale semplice, altrimenti è un complesso parziale (psicomotoria) con convulsioni.

Cause

In epilessia, il normale andamento dell'attività neuronale viene disturbato, provocando strane sensazioni, emozioni e comportamenti, o talvolta convulsioni, spasmi muscolari e perdita di coscienza. Durante una crisi epilettica, i neuroni possono sparare fino a 500 volte al secondo, molto più veloce del normale. In alcune persone, questo accade solo occasionalmente, per altri, può accadere fino a centinaia di volte al giorno.

Diagnosi e trattamento

L'epilessia è di solito controllato, ma non curato, con i farmaci. Tuttavia, oltre il 30% delle persone con epilessia non hanno controllo delle crisi, anche con i migliori farmaci disponibili. La chirurgia può essere considerata in casi difficili. Non tutte le sindromi epilettiche durano tutta la vita - alcune forme sono limitate a particolari fasi dell'infanzia. L'epilessia non dovrebbe essere intesa come un singolo disturbo, ma piuttosto come sindromi con sintomi enormemente divergenti, tutte interessate da un'episodica attività elettrica anomala nel cervello e, alcune, da convulsioni.

...