Indigestione (dispepsia)


Addome | Gastroenterologia | Indigestione (dispepsia) (Symptom)


Descrizione

E' caratterizzata da un vago senso di fastidio epigastrico dopo aver mangiato. Vi è una spiacevole sensazione di pienezza, bruciore di stomaco, gonfiore addominale e nausea.

Cause

La dispepsia non è una condizione distinta, ma può essere un segno di un disturbo intestinale. Il termine dispepsia è spesso usato per questi sintomi quando non sono tipici di una malattia ben descritta (ad esempio, reflusso gastrointestinale) e la causa non è chiara. Dopo che una causa per i sintomi è stata trovata, il termine dispepsia è generalmente abbandonato a favore di una diagnosi più specifica.

I sintomi caratteristici della dispepsia sono dolore addominale superiore, gonfiore, pienezza e tenerezza alla palpazione. Il dolore peggiorato dallo sforzo e associato a nausea e sudorazione può anche indicare angina. Occasionalmente i sintomi dispeptici sono causati da farmaci, come ad esempio i calcio-antagonisti (utilizzati per l'angina o la pressione alta), i nitrati (usati per l'angina), teofillina (usata per malattie polmonari croniche), bifosfonati, corticosteroidi e non-steroidei anti-infiammatori non steroidei, utilizzati come antidolorifici).

La presenza di sanguinamento gastrointestinale (vomito contenente sangue), la difficoltà di deglutizione, e la perdita di appetito, perdita di peso non intenzionale, vomito, gonfiore addominale e persistente sono suggestivi di ulcera peptica o di malignità, e richiederebbe indagini urgenti. Il batterio Helicobacter piloro si trova spesso in quegli individui che soffrono di ulcere duodenali o gastriche. L'Indagine sull'indigestione ricorrente dovrebbe escludere queste possibili cause. ...