Instabilità (vertigini)


Testa | Neurologia | Instabilità (vertigini) (Symptom)


Descrizione

Le vertigini sono un disturbo caratterizzato di sensazione alterata che può progredire fino alla perdita di coscienza.

Cause

Una vertigine è spesso benigna, può essere una conseguenza di ipotensione ortostatica (calo della pressione sanguigna quando si passa momentaneamente e rapidamente da una posizione sdraiata o seduta alla posizione in piedi), a disturbi vagali (rallentamento del battito cardiaco e caduta della pressione sanguigna), ipoglicemia (concentrazione dello zucchero nel sangue), vertigine parossistica benigna, che lo rende un otorinolaringoiatria ricerca di riferimento, un brivido, un'insufficienza vertebro-basilare (artrosi della colonna vertebrale, determinando una vertigine quando si piega la testa all'indietro, comprimendo un arteria, che, a sua volta, spesso ateromatose ).

Le vertigini possono avere altre cause, meno comuni ma più gravi: un disturbo del ritmo cardiaco o della conduzione, un attacco ischemico transitorio (ostruzione parziale o intermittente della circolazione cerebrale), ematoma intracerebrale, soprattutto dopo un trauma o un tumore al cervello. Spesso, le vertigini benigne scompaiono a riposo. La loro persistenza, l'evoluzione dei disturbi che indicano un peggioramento della vertigine è un segno del bisogno di visitare un medico. Per cominciare, distinguere tra vero vertigini e la sensazione che si ha quando manca l'aria, per esempio.

Le cause di vertigini sono numerose, ma più o meno gravi. A seconda dell'origine del disturbo si sta parlando cause di origine centrale o di cause di origine periferica. Nel primo caso, l'origine di questi disturbi risiede nel cervello che si verifica in funzione della posizione del corpo e dell'orientamento nello spazio.

Per quanto riguarda le vertigini causate da cause periferiche, si verificano a causa della perturbazione in seno agli organi competenti per l'analisi del movimento e la diffusione del cervello. Cause centrali: tumori cerebrali benigni o maligni, sclerosi multipla, ictus che colpisce il cervelletto, mancanza di vascolarizzazione, compressione, ecc di piccole arterie cerebrali del cervello. Cause obliterante periferica Ménières (si manifesta con malessere, vomito, e sordità), otiti acute e croniche, danni al timpano, infezione da un virus, nervo vestibolare. Altre cause: somministrazione di alcuni farmaci (aspirina, anti-infiammatori e antibiotici), consumo di alcol elevato, un trauma cranico, un incidente provocato da una caduta dall'alto (sport estremi). ...