Crisi epilettiche


Testa | Neurologia | Crisi epilettiche (Symptom)


Descrizione

Una convulsione è un episodio improvviso di attività elettrica anormale nel cervello. Convulsioni ricorrenti si verificano nell'epilessia. Un attacco epilettico è definito come un sintomo transitorio di attività anormale ed eccessiva o sincrona neuronale nel cervello. Essa può manifestarsi come una alterazione dello stato mentale, dei movimenti tonici o clinici, convulsioni, e vari altri sintomi psichici (come déjà vu). Le crisi epilettiche possono verificarsi dall'infanzia agli anni più tardi della vita.

Non tutte le crisi epilettiche hanno lo stesso aspetto. Per esempio, crisi generalizzate tonico-cliniche sono caratterizzate da strappi e irrigidimento di tutto il corpo, mentre in assenza di crisi, la persona potrebbe apparire come se stesse guardando nel vuoto. Vi sono anche altre convulsioni che potrebbero comportare la contrazione di un dito o di una zona del corpo.

Cause

Ci sono molte cause di crisi epilettiche. Per esempio, i bambini piccoli e i neonati sono più soggetti ad attacchi in determinate condizioni, come ad esempio la febbre o troppa acqua. D'altra parte, ictus e malattie neurodegenerative, come la malattia di Alzheimer, possono rendere una persona anziana più suscettibile a sperimentare un crisi. Le cause di crisi sono anche un trauma cranico, tumore al cervello, infezioni, disturbi metabolici, ritiro in dipendenza da alcol, o intolleranza all'alcool ereditaria. ...